Home Applicazioni Wearable Il wearable per misurare la pressione: la risposta di Aktiia

Il wearable per misurare la pressione: la risposta di Aktiia

La popolazione italiana è tra le più anziane al mondo e la pandemia ha accentuato la necessità di offrire soluzioni diagnostiche a distanza. Ne parliamo con Mike Kisch, CEO di Aktiia 

Come si inserisce la vostra proposta tecnologica in questo contesto?

Prima della pandemia, si stava già sviluppando l’idea di fornire un maggior numero di soluzioni di diagnostica remota per consentire un’assistenza più efficiente a domicilio per patologie come l’ipertensione. La pandemia ha solo accelerato la transizione dall’assistenza in ospedale a quella a domicilio.

In passato, la sfida dell’assistenza domiciliare ai pazienti ipertesi era rappresentata dalla mancanza della possibilità di un monitoraggio costante della pressione arteriosa. I tradizionali manicotti per la misurazione della pressione sono poco utilizzati a causa della loro scomodità. Attualmente, il 70% dei pazienti affetti da ipertensione non controlla la propria pressione arteriosa nemmeno una volta al mese.

Aktiia semplifica il monitoraggio della pressione arteriosa per i pazienti. Una volta configurato, il prodotto misura la pressione sanguigna in background, senza che sia necessaria alcuna azione da parte di chi lo indossa. Nell’arco di una settimana, Aktiia effettua fino a 200 misurazioni uniche. I dati vengono mostrati all’utente in un’app mobile di facile utilizzo che presenta le singole misurazioni e fornisce approfondimenti unici come “time in range” e “notte vs giorno”.

Aktiia consente inoltre ai medici di monitorare facilmente i progressi del paziente, il grado di controllo della pressione arteriosa e quanto costantemente rimane nell’intervallo di pressione desiderato. Il medico non deve più ricordare al paziente di effettuare le misurazioni, annotarle e inviarle via email. Al contrario, i dati rilevati da Aktiia vengono trasferiti digitalmente dal paziente direttamente al medico.

R: Prima della pandemia, si stava già sviluppando l’idea di fornire un maggior numero di soluzioni di diagnostica remota per consentire un’assistenza più efficiente a domicilio per patologie come l’ipertensione. La pandemia ha solo accelerato la transizione dall’assistenza in ospedale a quella a domicilio.

In passato, la sfida dell’assistenza domiciliare ai pazienti ipertesi era rappresentata dalla mancanza della possibilità di un monitoraggio costante della pressione arteriosa. I tradizionali manicotti per la misurazione della pressione sono poco utilizzati a causa della loro scomodità. Attualmente, il 70% dei pazienti affetti da ipertensione non controlla la propria pressione arteriosa nemmeno una volta al mese.

Aktiia semplifica il monitoraggio della pressione arteriosa per i pazienti. Una volta configurato, il prodotto misura la pressione sanguigna in background, senza che sia necessaria alcuna azione da parte di chi lo indossa. Nell’arco di una settimana, Aktiia effettua fino a 200 misurazioni uniche. I dati vengono mostrati all’utente in un’app mobile di facile utilizzo che presenta le singole misurazioni e fornisce approfondimenti unici come “time in range” e “notte vs giorno”.

Aktiia consente inoltre ai medici di monitorare facilmente i progressi del paziente, il grado di controllo della pressione arteriosa e quanto costantemente rimane nell’intervallo di pressione desiderato. Il medico non deve più ricordare al paziente di effettuare le misurazioni, annotarle e inviarle via email. Al contrario, i dati rilevati da Aktiia vengono trasferiti digitalmente dal paziente direttamente al medico.

I dispositivi indossabili sono spesso percepiti come gadget tecnologici. Aktiia si distingue rivolgendosi senza esitazione al mercato sanitario. Come sta reagendo il mercato e quali sono i vostri interlocutori di riferimento?

Aktiia rappresenta una nuova generazione di dispositivi medici indossabili, che danno un ruolo attivo al paziente e informano il medico per prendere decisioni migliori in materia di cure da adottare. Perché ciò sia possibile, il prodotto deve essere facile da usare, clinicamente validato e approvato dalle autorità di regolamentazione.

A differenza di un wearable consumer, Aktiia ha condotto studi clinici per convalidare l’accuratezza del suo prodotto. Inoltre, abbiamo pubblicato i nostri risultati in oltre riviste specializzate. Entrambe le fasi sono necessarie per creare fiducia nei medici e dimostrare che possono fare affidamento su Aktiia come base per le proprie decisioni mediche.

Il mercato ha risposto molto positivamente. I pazienti apprezzano l’uso del prodotto, controllano i dati della pressione arteriosa in media più di 10 volte a settimana e lo indossano costantemente per mesi.  Anche i medici stanno abbracciando la soluzione Aktiia, entusiasti della possibilità di avere per la prima volta accesso a letture costanti della pressione sanguigna dei loro pazienti.

Non è un mistero che in Italia il rapporto tra pazienti e medici di base e farmacie sia molto forte. Avete pensato a programmi di partnership o affiliazioni con queste categorie?

Stiamo già sviluppando attivamente relazioni con i medici di base e gli specialisti cardiovascolari, affinché utilizzino Aktiia per fornire una migliore assistenza ai loro pazienti. Inoltre, stiamo collaborando con le compagnie di assicurazione che sono motivate a migliorare la salute dei loro assicurati e a ridurre i costi delle cure.

La tecnologia in campo sanitario è in continua e rapida evoluzione. Quali novità possiamo aspettarci da Aktiia nel prossimo futuro? C’è qualcos’altro che vorrebbe sottolineare?

In questo momento siamo molto concentrati sulla progettazione dell’esperienza per i medici, per capire quali dati devono vedere durante il percorso di cura. Il potenziale del set di dati fornito da Aktiia è senza pari e offre ai medici l’opportunità di migliorare l’intero ciclo di vita delle cure, dalla diagnosi alla terapia al monitoraggio continuo. Ma affinché la tecnologia possa esprimere tutto il suo potenziale, deve essere integrata nel flusso di lavoro del medico, che deve essere formato su come applicare i dati nella pratica clinica. Aktiia sta lavorando a stretto contatto con i medici e i sistemi sanitari per determinare come rendere questo processo il più semplice possibile.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

01health Steering Committee: sanità e ICT si incontrano e si confrontano

01health, piattaforma di comunicazione integrata del Gruppo Tecniche Nuove, è veicolo formativo e informativo della sanità digitale italiana e catalizzatore di un processo di diffusione di competenze e best practice del comparto

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php