Internet of Healthcare Things, la visione di Oracle

Che ruolo può avere l'Internet of Things nel settore sanitario?

È Oracle a porsi la domanda, coniando un nuovo termine, Internet of Healthcare Things, IoHT, intendendo con ciò il modo di collegare tutti i dispositivi e le applicazioni ai sistemi IT sanitari, in modo che possano essere utilizzati in contesti clinici così come in operazioni di supporto.

Un'area in cui viene applicato l’Internet of Healthcare Things è il monitoraggio remoto dei pazienti. I medici possono utilizzare i sensori per monitorare i parametri vitali dei pazienti dimessi di recente. E quindi aiutare a cogliere eventuali complicazioni in anticipo, riducendo i rischi e i ricoveri ospedalieri.

I dispositivi possono anche essere utilizzati per aiutare i pazienti a monitorare e gestire autonomamente la malattia. O a ricordare loro di assumere i farmaci prescritti nei tempi previsti. Contribuendo a mettere i pazienti più in controllo della propria salute e migliorando i risultati.

Questi stessi sensori possono essere utilizzati per studi clinici. Oracle stessa, racconta l’azienda, è stata coinvolta nella fornitura della tecnologia alla base di alcuni di questi dispositivi di monitoraggio remoto dei pazienti di Classe II.

OracleOracle Health Science mHealth Connector Cloud Service può acquisire e trasmettere i dati del dispositivo di monitoraggio remoto per ottenere visualizzazioni in tempo reale dello stato e dei progressi del paziente.

Intelligenza artificiale al servizio delle attività

Per quanto riguarda le operation, la tracciabilità delle apparecchiature mediche mobili è un'area in cui Internet of Healthcare Things può essere d’aiuto. Può aiutare a identificare, in tempo reale, quali apparecchiature vengono utilizzate e dove. Queste informazioni possono aiutare a ridurre i costi attraverso un utilizzo più efficiente dei dispositivi medici mobili. Le risorse possono essere cioè identificate, localizzate e spostate dove sono necessarie rapidamente. Studi hanno rilevato che i tassi medi di utilizzo dei dispositivi mobili sono pari al 42%.

Internet of Healthcare Things può anche essere usato per monitorare apparecchiature mediche costose come le macchine MRI per pianificare ed eseguire manutenzione programmata. Così come per rilevare in anticipo i problemi, in modo che possano essere riparati prima di dover interrompere le attività.

Nella gestione generale delle strutture ospedaliere, l'IoT può essere utilizzato per monitorare, analizzare e comprendere ciò che accade nella struttura. Ad esempio in ambito HVAC, nei sistemi di sicurezza, ascensori e altro.

Questi sono solo alcuni esempi di come Internet of Healthcare Things stia già cambiando l'assistenza sanitaria.

Blockchain, Adaptive Intelligence, Machine Learning

Blockchain, si sa, è una tecnologia con cui le transazioni sono registrate in una "catena" che può essere condivisa tra i membri di un network. I dati possono essere scritti e letti, ma non possono essere modificati. Ovvero i record non possono essere modificati una volta registrati. Mark van Rijmenam, esperto di blockchain, descrive i dati in una blockchain come immutabili, verificabili e tracciabili.

Le possibilità per l'industria sanitaria sono enormi. Ad esempio, se combinata con IoHT, la blockchain può essere utilizzata per tracciare dispositivi medici e prodotti farmaceutici dalla materia prima fino alla destinazione finale. Questa tracciabilità può fornire informazioni sull'autenticità di un prodotto, se è danneggiato durante il trasporto, e così via.

La Adaptive intelligence e il machine learning sono tecnologie dirompenti. Esse hanno la capacità di consolidare le enormi quantità di dati dei pazienti generati dalle diverse fonti. Cartelle cliniche elettroniche (EMR), dispositivi di monitoraggio, imaging medico e altre sorgenti. Il tutto allo scopo di ottenere una comprensione e una visione più ampia e approfondita.

Le funzionalità di intelligenza artificiale e machine learning più avanzate oggi disponibili possono aiutare in tanti modi. Nella diagnosi precoce della malattia, nel migliorare l'efficacia della prescrizione, nell’identificare frodi, minacce alla sicurezza e rischi per la popolazione.

Ulteriori informazioni e approfondimenti sono disponibili sul blog Oracle e su queste pagine dedicate dall’azienda all’healthcare.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here