Merck pianifica una sanità smart, digitale e sostenibile per il GH

Merck ha organizzato a Roma un evento per approfondire il ruolo del digitale nella gestione dell’interazione con paziente e caregiver nell’ambito dei disturbi legati al deficit di GH, ormone della crescita.

Nel corso dell’evento sono stati discussi casi che dimostrano una relazione positiva tra l’utilizzo di dispositivi elettronici e digitali, aderenza alle terapie ed esiti di salute in tema di GH.
Tra questi, è stato presentato uno studio su circa 9.000 pazienti con deficit di GH in 33 Paesi che utilizzano una specifica piattaforma eHealth sviluppata da Merck, che ha dimostrato come più di 6.000 di essi abbiano registrato un’aderenza maggiore all’85% nel corso del periodo di osservazione.

Deficit di Ormone della Crescita (GHD)
Il deficit di ormone della crescita si verifica quando la ghiandola pituitaria del cervello non è in grado di rilasciare o produrre un’adeguata quantità di ormone della crescita. Nei bambini, il deficit di ormone della crescita causa un rallentamento della crescita e, senza alcun trattamento, solo in pochi riescono a raggiungere completamente la loro altezza potenziale in età adulta. Si stima che l’incidenza del deficit dell’ormone della crescita nei bambini sia tra 1 su 4.000 e 1 su 10.000. Anche il deficit dell’ormone della crescita nell’adulto può essere un problema rilevante, con un’incidenza annua di 3 su 10.000. È riconosciuto come una sindrome clinica specifica.

Lunga tradizione eHealth

Come ha detto Antonio Messina, a capo del business biofarmaceutico di Merck in Italia “Da anni Merck è impegnata nello sviluppo di dispositivi elettronici e soluzioni eHealth per rispondere a bisogni specifici ancora insoddisfatti della comunità scientifica, dei pazienti e dei loro caregiver".

Nel 2007 Merck ha lanciato il primo dispositivo elettronico per la somministrazione del suo r-hGH per i disturbi della crescita, un device nato con l’obiettivo di facilitare l’assunzione del farmaco e, al contempo, di verificare l’aderenza alla terapia.

Un approccio in anticipo rispetto ad un trend in ascesa: durante l’evemto è stato ribadito come, rispetto al 2016, l’utilizzo di strumenti eHealth (dispositivi mobili, social media, tecnologie indossabili) per il monitoraggio o la gestione della salute sia sensibilmente aumentato.

Al lancio del dispositivo elettronico easypod per la somministrazione del suo GH, ormone della crescita ricombinante, Merck ha dato seguito con la creazione, nel 2014, di un ecosistema digitale, in grado di facilitare ulteriormente il monitoraggio dell’aderenza al trattamento e supportare gli operatori della salute nelle decisioni sulla terapia, aiutando così a migliorare gli esiti di salute per il paziente.

Un sistema digitale per la gestione della terapia con GH

Il sistema eHealth di Merck per la gestione della terapia con GH ricombinante include, oltre all’autoiniettore easypod, il trasmettitore easypod connect per la trasmissione sicura dei dati del paziente e il software easypod connect, piattaforma online che consente l’accesso ad un’ampia banca dati sempre a disposizione del medico.

L’ecosistema digitale easypod ha ottenuto importanti riconoscimenti in Italia e all’estero. Tra questi la vittoria nel 2015 agli AboutPharma Digital Awards, ambito e prestigioso riconoscimento promosso da HPS (Health Publishing and Services), e dedicato ai migliori progetti digitali in ambito Healthcare,nella categoria “Progetti che aiutino i medici nella loro professione”.

Nello stesso anno, in ambito internazionale, Merck ha ricevuto l’European Frost & Sullivan Award for Competitive Strategy Innovation and Leadership.

È dell’anno scorso la vittoria dell’ecosistema eHealth di Merck per i disturbi della crescita ai Pharmaceutical Market Excellence Awards nella categoria Excellence in Innovation.

Le iniziative digitali di Merck in Italia

Anche in Italia, Merck ha integrato l’innovazione digitale e tecnologica nella sua strategia. Tra i tanti progetti lanciati negli ultimi anni, e mirati a rispondere ai bisogni insoddisfatti degli attori del sistema salute:

“La mia Voce”, applicazione di comunicazione assistita dedicata specificatamente ai pazienti con tumori della testa e del collo

“Spot My Trial”, sito web e App gratuita in lingua italiana, pensati per aiutare i pazienti ad orientarsi nel mondo delle sperimentazioni cliniche, grazie a specifici tutorial sul tema e ad un motore di ricerca per gli studi attivi in Italia

“Premio Merck in Neurologia”, iniziativa volta a premiare i progetti che utilizzano l’innovazione tecnologica per migliorare la qualità di vita dei pazienti con SM, giunto nel 2018 alla sua terza edizione

“MediMerck.it”, portale di informazione medico-scientifica, pensato per le necessità di aggiornamento del medico. Medimerck.it offre ai professionisti della salute materiali di supporto per la loro attività quotidiana, video, articoli e contenuti di approfondimento scientifico specifici per le aree di interesse di Merck

A conferma dell’importanza del digitale per Merck in Italia, nel 2016 l’azienda ha lanciato “(TRAS) formazione digitale”, programma di formazione che ha coinvolto oltre 350 dipendenti italiani. Si tratta del più vasto progetto formativo sui temi digitali mai promosso dall’azienda nel nostro paese.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here