Prestazioni mediche: lo specialista va a casa del paziente con EpiCura

Credit: EpiCura

Prenotare una prestazione medica in tempi compatibili con le proprie esigenze, o anche solo le proprie aspettative, è solo il primo degli ostacoli spesso incontrati con il servizio sanitario pubblico.

Anche spostarsi nella sede di cura può diventare un problema, logistico o solamente di mobilità. Aspetti ai quali intende rimediare Epicura.

Progetto nato dall'idea del Chinesiologo e Massoterapista Alessandro Picatto, oggi presente in azienda nel ruolo di advisor, EpiCura è infatti una sorta di poliambulatorio digitale, dove il paziente prima di tutto prenota la prestazione secondo le proprie disponibilità. Soprattutto, non deve preoccuparsi d’altro, perché sarà lo specialista a spostarsi al domicilio del paziente.

In pratica, EpiCura vuole proporsi quale primo poliambulatorio digitale in Italia. Fondata nel 2017 dai torinesi Gianluca Manitto e Alessandro Ambrosio, al momento il servizio è attivo oggi in nove città (Torino, Milano, Roma, Bologna, Firenze, Brescia, Genova, Catania e Napoli). Le prestazioni erogate hanno raggiunto quota settemila, rivolte a 1.300 pazienti. Settecento i professionisti iscritti alla piattaforma nei primi diciotto mesi di attività.

Credit: EpiCura

L’inversione EpiCura

Partita dal voler superare presupposti di un sistema dove troppe volte ci si scontra con lunghe attese e scomodità, Epicura punta a un servizio basato sulla tempestività, sulla flessibilità e sulla vicinanza ai pazienti. Arrivato alla piena efficienza dopo un paio di anni di rodaggio, partendo dal torinese ora il sistema ha raggiunto una copertura nazionale grazie a un team di medici, fisioterapisti, osteopati e assistenti domiciliari.

I professionisti Epicura sono in grado di raggiungere i pazienti ogni giorno a domicilio, in ospedale o nelle case di riposo, sette giorni su sette. Il sistema ruota intorno a una piattaforma online per la prenotazione diretta di visite fisioterapiche, infermieristiche, osteopatiche e di assistenza domiciliare. Le prestazioni sono garantite entro il limite massimo di 48 ore, ma con la possibilità di interventi già entro le prime 24 ore.

Credit: EpiCura

L'idea EpiCura piace

Il sistema sembra funzionare. Secondo le dichiarazioni della startup, in valore le prenotazioni hanno finora generato prenotazioni per oltre 220mila euro, con volumi in crescita del 30% al mese da gennaio 2018.

Nei prossimi mesi EpiCura prevede di estendere l’offerta aggiungendo la possibilità di prenotare visite mediche specialistiche e prestazioni assistenziali di lunga durata. Si parla di pediatria, geriatria, fisiatria, psicologia, veterinaria e servizio badanti, andando così a completare la gamma di servizi dedicati alla famiglia. È inoltre allo studio un’offerta rivolta a farmacie, negozi di ortosanitaria e palestre per la prenotazione degli interventi in punti strategici sul territorio.

Ultimo aspetto da sottolineare, EpiCura è naturalmente un servizio privato. Tuttavia, la documentazione rilasciata dalla società permette di detrarre la spesa medica dalla dichiarazione dei redditi o utilizzare la fattura per rimborsi assicurativi. Tutte le prestazioni sono protette da assicurazione e svolte da personale certificato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here