Algoritmi che sbagliano: in Uk non partono gli avvisi per lo screening

Da Oltremanica arriva un caso che mette in guardia tutti coloro che, fortemente ispirati dall'intelligenza artificiale, pensano di riporre le sorti della sanità interamente sul digitale senza occuparsi parimenti della governance che la corretta gestione dei dati personali comporta.

Se ne sono accorti in UK, dove proprio a causa di un errore nella gestione dell’IT non sono stati inviati gli avvisi di screening per il cancro al seno per 450.000 donne nel Regno Unito.

Secondo alcune stime, l'errore è collegato a 135-270 decessi, come ha dichiarato il segretario alla Sanità, Jeremy Hunt.

Hunt ha ora ordinato un'inchiesta sugli errori. In seguito alle domande del primo ministro, ha dichiarato alla Camera dei Comuni che il mancato invio di inviti era dovuto a un "guasto dell'algoritmo informatico".

Hunt ha descritto il fallimento come "incompetenza amministrativa" e ha detto alla Camera dei Comuni che a causa della natura degli errori, la situazione sarà peggiore in alcune parti del paese rispetto ad altre.

Gli inviti per la mammografia

Gli inviti per lo screening del cancro al seno avrebbero dovuto essere inviati a 450.000 donne prima del loro 70° compleanno. Secondo la BBC, i problemi si sono sviluppati dopo il 2009. Di queste donne, 150.000 sono morte, e le restanti 300.000 sono nei loro 70 anni.

Il programma di screening è gestito da Public Health England e aveva lo scopo di inviare lettere a queste donne invitandole a sottoporsi a una mammografia.

Public Health England ha rilasciato una dichiarazione secondo la quale "Il problema è stato identificato in gennaio, durante l'esame dei progressi dello studio sull'estensione dell'età (AgeX).

In seguito è risultato evidente che un impatto analogo era dovuto a problemi a lungo termine anche con il programma di routine. Inoltre, alcuni servizi locali non hanno invitato tutte le pazienti per una proiezione finale nei tre anni precedenti il loro 71° compleanno.

Il problema è stato identificato e risolto e le donne che non hanno ricevuto l'invito finale di routine e sono registrate presso un medico di famiglia vengono ora contattate e viene loro offerta la possibilità di effettuare immediatamente una procedura di recupero dello screening.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here