Un elettrocardiografo per monitorare il cuore a domicilio e in cloud

Medicaltech, azienda insediata nel Polo Meccatronica, business innovation center di Trentino Sviluppo con sede a Rovereto (Trento), sta per lanciare sul mercato un servizio di telemedicina per il cuore tramite un dispositivo chiamato MT32 Multi.

Il dispositivo è in grado di svolgere quattro funzioni: elettrocardiografo diagnostico a 12 derivazioni, holter, teleholter o event recorder.

Inoltre il congegno funge da hub per acquisire dati clinici dei pazienti da altri dispositivi (temperatura, pressione arteriosa, dati ematici, ossimetria).

I dati sanitari acquisiti vengono trasmessi alla Centrale di Telemedicina CT64, situata nei data center di Rovereto (TN) e Carpi (MO), per essere gestiti, archiviati, interpretati e trasferiti eventualmente in altri archivi.

I sistemi di telemedicina di Medicaltech sono offerti con la formula di noleggio in comodato d’uso, soluzione che permette un risparmio rispetto all’acquisto dei device che dopo un certo periodo vanno comunque aggiornati.

Come funziona

Con l’utilizzo di MT32 Multi il medico può rilevare a distanza i dati clinici utili al trattamento, senza mai lasciare solo il paziente che così è costantemente monitorato nel suo percorso di guarigione.

Per far ciò utilizza il Sistema Diagnostico Integrato Multifunzione (SDIM), una piattaforma software centralizzata gestita da Medicaltech, che permette la raccolta automatizzata dai dispositivi dei dati sanitari: questi vengono inviati tramite sim, a bordo dei dispositivi, in maniera sicura ai server.

La piattaforma consente a cardiologo, infermiere, medico di base e specialisti, di avere un accesso diversificato in base alle competenze e di svolgere una serie di funzioni: gestione dei dati personali, programmazione degli esami, configurazione dei parametri dei monitoraggi, refertazione dei tracciati, archiviazione dei dati ed eventuale richiesta di teleconsulto.

Per ogni paziente si viene a creare una scheda con la sua storia clinica, basata non solo sui dati cardiaci ottenuti con MT32 Multi, ma anche su altri esami e dati anamnesici.

Giuseppe Quaini, Business Director di Medicaltech spiega che “il sistema facilita la trasmissione di dati ai medici, che in altri dispositivi di telemedicina analoghi richiede il collegamento a un pc da parte del paziente”.

Un esempio di utilizzo

Ad esempio quando un cardiologo visita un paziente e gli prescrive un tele-holter, ovvero un elettrocardiogramma dinamico in grado di rilevare possibili aritmie silenti, il dispositivo, grazie agli algoritmi inseriti analizza il segnale cardiaco e registra solamente le aritmie ricercate aiutando il medico a cercare eventuali patologie nascoste o individuare specifici dati clinici.

Il paziente può continuare le sue normali attività e ha la possibilità, qualora provi una situazione di malessere, di segnalarlo attraverso il touchscreen dell’MT32 Multi o con la registrazione di un file audio catturata dal microfono sul dispositivo. Una volta concluso il monitoraggio il paziente restituisce l’elettrocardiografo, al proprio medico che così può essere assegnato successivamente ad un altro paziente.

I due sistemi di telemedicina di Medicaltech

I sistemi di telemedicina realizzati da Medicaltech sono appunto il Sistema Diagnostico Integrato Multifunzione (SDIM), sistema di elettrocardiografia telematica ambulatoriale ed ospedaliera composto da: Terminale Paziente MT32 MULTI (MT32): dispositivo elettrocardiografico portatile multi-funzione che può essere eventualmente abbinato ad altri dispositivi per il monitoraggio di altri parametri fisiologici (temperatura, pressione arteriosa, dati ematici, ecc.); Centrale di Telemedicina (CT64): in grado di configurare, raccogliere, gestire, elaborare e archiviare i dati provenienti dal terminale paziente MT32 via Web.

A questo si aggiunge il Sistema di Riabilitazione Cardiologica Domiciliare (RI.CAR.DO.): destinato alla riabilitazione dei pazienti reduci da infarto, da interventi cardio-chirurgici, da insufficienza cardiaca o da anomalie cardiovascolari non complicate. I servizi di riabilitazione cardiologica domiciliare vengono erogati sotto controllo medico in real time da strutture sanitarie qualificate al domicilio del paziente. Il sistema è composto da: Strumentazione clinica domiciliare, un terminale MT32 collegato ad un ergometro per il monitoraggio del segnale cardiaco del paziente e la valutazione del training fisico per la gestione dei protocolli di riabilitazione; software residente nella Centrale di Telemedicina, per il settaggio, la raccolta, la gestione, l’elaborazione e l’archiviazione dei dati provenienti via Web della strumentazione clinica domiciliare per le attività diagnostiche e di controllo da parte degli operatori sanitari coinvolti

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here