Salute e democrazia digitale, i grandi obiettivi dell’intelligenza artificiale

L‘Amministratore delegato di Microsoft Italia, Silvia Candiani, ha inaugurato la Microsoft Digital Week, confermando l’impegno della società verso la trasformazione digitale, aiutando istituzioni, aziende e persone a cogliere le opportunità dell’intelligenza artificiale.

La linea di Microsoft è quella che è stata dettata dal ceo Satya Nadella: mettere qualsiasi persona e organizzazione in grado di ottenere di più da ciò che fa, tramite il software.

Perciò il focus della trasformazione digitale diventa l’intelligenza artificiale, con una strategia che viene chiamata da Microsoft di democratizzazione, a simboleggiare il necessario consenso e radicamento popolare che deve ottenere.

Un progetto di intelligenza artificiale emblematico in questo senso è quello della sperimentazione di Chiara, l’assistente digitale realizzato da Microsoft e Teorema per Comune di Milano, nell’ambito della Milano Digital Week.

Attraverso il sito del Turismo del Comune di Milano, fruibile anche in mobilità, sarà possibile interagire con Chiara per accedere a informazioni utili, visualizzando per esempio gli eventi in programma in città, la mappa della metro e l’offerta culturale del momento.

Candiani ha ricordato come “Le realtà italiane caratterizzate da una forte cultura digitale sono quelle in cui i vertici sostengono il potenziale della tecnologia per aiutare le persone e il business a crescere, in cui ne promuovono l’utilizzo con l’esempio ed in cui i dipendenti ottengono la formazione di cui hanno bisogno per ottenere il massimo dal digitale: sono queste le imprese che beneficiano di dipendenti 10 volte più motivati, 4 volte più innovativi, 2 volte più produttivi.

Candiani ha sottolineato come l’intelligenza artificiale sarà fondamentale per combattere meglio battaglie come quella contro i tumori.

E durante la presentazione della Microsoft Digital Week stato lanciato il nuovo progetto MyClinic di Europ Assistance, che integra i servizi cognitivi e l’intelligenza artificiale di Microsoft a supporto di percorsi di prevenzione e consulenza medica.

MyClinic è una piattaforma digitale per la salute di tutta la famiglia con cui la Compagnia di Assistenza del Gruppo Generali punta sulle nuove tecnologie per dare vita a un sistema di health management & care coordination.

MyClinic, gestire la salute è un fatto personale

La piattaforma è accessibile sia da smartphone, sia da pc, e permette a di accedere a una gamma di servizi sanitari in modo intuitivo: la cartella clinica, un sistema di autovalutazione dei sintomi certificato come dispositivo medico di classe 2, il consulto di un medico e una sezione con lo storico di tutte le attività fatte sulla piattaforma.

Nelle intenzioni di Europ Assistance MyClinic punta a sviluppare un percorso di prevenzione e consulenza medica, basato da una parte sulla raggiungibilità 24/7 di un pool medico parte di una struttura sanitaria certificata, dall’altra sulla possibilità di monitorare e condividere i parametri tramite il dispositivo, dando accesso agli utenti a soluzioni intuitive, quali videochat e tool medici di autodiagnosi.

MyClinic si basa sulla persona, dandole a possibilità di chiedere un consulto in videochiamata con un medico dell’equipe di Europ Assistance o richiedere una consulenza telefonica o scritta da parte di uno specialista.

Integrando la piattaforma con intelligenza artificiale, Europ Assistance e Microsoft hanno dato vita a una user experience completamente nuova che permette di gestire in maniera conversazionale tutte le richieste dei clienti.

Il chatbot e tutte le componenti tecnologiche utilizzate per la realizzazione della piattaforma sfruttano servizi e moduli implementati sul cloud Azure, con il vantaggio di poter beneficiare di flessibilità e sicurezza, riducendo al minino l’impatto di gestione e manutenzione applicativa delle strutture IT.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here