Home Tecnologie App Ohv, il digitale per vincere dislessia e balbuzie

Ohv, il digitale per vincere dislessia e balbuzie

One Health Vision, Ohv, è una startup di Lecce, nata formalmente nel 2019 ma attiva da più di tre anni, diretta da Vincenzo Ciccarese, che crea prodotti e servizi di sanità digitale per il trattamento di patologie e disturbi, dedicati a pazienti, caregiver e professionisti sanitari.

I prodotti e i servizi di Ohv puntano al monitoraggio e la valutazione del comportamento, per la cura e riabilitazione dei medesimi.

Partner scientifico di Ohv nello sviluppo dei prodotti è il leccese Istituto Santa Chiara che nasce nel 2003 come presidio di riabilitazione funzionale per le disabilità fisiche, psichiche e sensoriali. In concomitanza a un presidio di riabilitazione, Istituto Santa Chiara ha due scuole di specializzazione in psicoterapia che si configurano come incubatori di risorse formate nell’assistenza psicoterapica dei pazienti e di professionisti impegnati nella ricerca per lo sviluppo di strumenti riabilitativi che possano affiancare e coadiuvare il lavoro dello specialista.

Soluzione online per vincere la dislessia

Uno dei software sviluppati da Ohv è Leggo Facile, app online per il trattamento della dislessia che permette al paziente di allenarsi quotidianamente in autonomia.

Chi è dislessico legge in modo lento e con errori perché usa la via fonologica della lettura: scompone la parola in sillabe e, attraverso un procedimento di fusione, legge la parola intera. Un processo, lungo e macchinoso, tipico di chi sta imparando a leggere. Con il tempo i lettori abbandonano la via fonologica per quella lessicale, e sanno vedere e riconoscere la parola nella sua interezza. Gli studenti con dislessia non riescono a fare questo passaggio, rimanendo ancorati alla via fonologica.

I punti di forza di Leggo Facile risiedono nell’accurato riconoscimento vocale che permette di rilevare l’errore di pronuncia e lettura correggendolo tramite dei feedback puntuali e precisi. Questo sistema consente anche la correzione dell’errore fonologico, svolgendo una doppia funzione riabilitativa.

Il software si autocalibra in base all’utente: la difficoltà cresce se le esercitazioni proseguono senza errori, diminuisce in presenza di difficoltà.

La funzionalità della web app è un valido supporto anche nell’attività dei clinici.

Il trattamento della dislessia richiede un training quotidiano che prende forma nell’assegnazione degli homework forniti al paziente. Tramite la piattaforma il clinico potrà monitorare le esercitazioni svolte dal bambino presso il proprio domicilio e fungerà da supervisore a disposizione del caregiver.

L’efficacia del trattamento è legata alla precocità, all’intensità e alla frequenza degli interventi per i quali il clinico può avvalersi anche della collaborazione della famiglia.

Grazie ai report il professionista potrà registrare in cartella i progressi e i risultati raggiunti dal soggetto dislessico preso in carico e valutare le correlazioni esistenti tra il miglioramento delle abilità oggetto di trattamento e il benessere psicofisico del soggetto dislessico.

Software Ohv contro la balbuzie

Un’altra soluzione sviluppata da Ohv è Balbus, software che riabilita dalla balbuzie.

Anche qui la soluzione fa leva su esercizio continuo e feedback immediati che guidano l’azione correttamente

Balbus fa uso di riconoscimento vocale, per controllare la corretta pronuncia delle parole: il sistema è in grado di eseguire la trascrizione del discorso in caso di conversazione libera; biofeedback vocale che permette di misurare la voce: quando l’eloquio diventa esplosivo, il biofeedback vocale segnala la fuoriuscita dal range impostato grazie al suo feedback visivo e sonoro immediato. Il biofeedback si può attivare in ogni esercizio.

Altri strumenti già sviluppati da Ohv, ma in fase di pubblicazione sono Voice Analysis, web app nata da un progetto di ricerca con Istituto Santa Chiara srl e Dyrecta Lab, dedicata al trattamento dei disturbi fonologici e ai pazienti affetti da disartria.

A questa si aggiunge il servizio di telemonitoraggio tramite piattaforma di Ohv, dedicato al monitoraggio in remoto della salute agli utenti, attraverso il controllo costante dei loro parametri vitali e pensata sia per i pazienti domiciliari che per le strutture ospedaliere anche quale ausilio in periodo di emergenza sanitaria in cui l’accesso alla cura è più difficoltoso.

In via di sviluppo da parte della startup leccese ci sono una web app per la riabilitazione di tutti i disturbi della memoria, una app mobile per attacchi di panico, una per disturbi alimentari, una app dedicata alla riabilitazione della disgrafia, una web app per la riabilitazione dei disturbi attentivi e una applicazione finalizzata alla riabilitazione del disturbo uditivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

01health Steering Committee: sanità e ICT si incontrano e si confrontano

01health, piattaforma di comunicazione integrata del Gruppo Tecniche Nuove, è veicolo formativo e informativo della sanità digitale italiana e catalizzatore di un processo di diffusione di competenze e best practice del comparto

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php