Startup, il caregiver on demand è un progetto vincente

Ugo, servizio per un caregiver su richiesta, ha vinto la seconda edizione di “Officina Mps, idee per crescere”, contest di Banca Monte dei Paschi di Siena in partnership con Accenture per valorizzare startup e Pmi innovative.

La startup Ugo riceverà un contributo monetario di 25mila euro e potrà portare all’interno della Banca competenze e idee innovative e creare la contaminazione virtuosa che sta alla base di “Officina”.

Ugo, fornisce un caregiver su richiesta, quando nessun familiare o amico può prendersi cura della persona fragile, facendosi trovare all'indirizzo di partenza all'ora stabilita, insieme all’utente viene raggiunta la destinazione e affianca la persona per tutto il tempo necessario.

L'accompagnatore di Ugo è formato per affiancare la persona in attività quotidiane: subentra al familiare per un arco di tempo limitato e si occupa anche di eventuali spostamenti in auto.

Il caregiver on demand ha battuto gli altri tre progetti finalisti.

Biorfarm, un social-marketplace che connette i consumatori con piccoli produttori locali nata con l’obiettivo di eliminare le enormi distorsioni create dall’attuale filiera del cibo, creando un modello più sostenibile.

Garanteasy, piattaforma tecnologica che facilita la gestione di qualsiasi tipo di garanzia sui beni di consumo e si interfaccia con tutti gli attori dell’ecosistema della garanzia: consumatori, negozianti, e-commerce, produttori, assicuratori, centri assistenza, sistemi di pagamento e fidelizzazione.

Talents Venture, attraverso un servizio di credit scoring, una loan origination platform ed un accompagnamento degli studenti al mercato del lavoro, affianca banche ed intermediari nell’implementazione di uno strumento per finanziare l’istruzione universitaria in maniera sostenibile.

La giuria del contest era composta da Giampiero Bergami, chief commercial officer di Banca Mps, Patrick Cohen, Ceo del Gruppo AXA Italia, Michele Centemero, country manager Italia di Mastercard, e Federico Ferrazza, direttore di Wired Italia.

Marco Morelli, amministratore delegato di Banca Monte dei Paschi di Siena, dice in una nota che Mps ha lavorato "fianco a fianco con le startup chiedendo loro di creare progetti utili non solo a innovare la Banca, ma anche ragionati e sviluppati per rispondere ai bisogni reali di clienti, famiglie e imprese. L’elemento distintivo di questa iniziativa è proprio la concreta contaminazione tra Banca Mps e l’ecosistema digitale italiano”.

Durante la finale del contest si è svolta anche l’assegnazione del premio per l’innovazione sostenibile che è andato a Biorfarm. Per Stefania Bariatti, Presidente di Banca Mps, “è una giovane startup che mette in contatto i piccoli produttori biologici con i consumatori, riduce gli sprechi e garantisce prezzi equi a tutta la filiera”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here