<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Tecnologie Assistenza sanitaria, quattro trend tecnologici per i servizi di emergenza

Assistenza sanitaria, quattro trend tecnologici per i servizi di emergenza

Qual è il ruolo della tecnologia nel futuro dell’assistenza sanitaria, e come vengono integrati i dispositivi mobili per sfruttare al meglio le nuove capacità?

A provare a dare una risposta è Oliver Lobo, Ambulance Sector Lead di White Space Strategy, che delinea in quattro trend chiave il futuro dei servizi di assistenza sanitaria e di ambulanza in tutta Europa.

Lo scenario è quello in cui, in questi ultimi anni, gli operatori sanitari e i servizi di emergenza di tutto il mondo sono stati costretti a adattarsi alla pandemia, trovando anche nuovi sistemi di comunicazione con i pazienti e di collaborazione con i colleghi.

Questa situazione ha richiesto un’accelerazione nell’adozione di sistemi tecnologici in grado di aiutare i servizi di ambulanza a stare al passo con questo mondo in evoluzione.

La tecnologia ha quindi sicuramente un ruolo importante nel futuro dell’assistenza sanitaria: ma qual è questo ruolo?

White Space Strategy, attraverso un’indagine condotta sui servizi di assistenza sanitaria e di ambulanza in tutta Europa, ha identificato le quattro tendenze chiave del settore.

1. Più soluzioni per l’assistenza sanitaria a distanza

La velocità di risposta è fondamentale per i servizi di emergenza: come si possono sfruttare le connessioni istantanee dei device?

Le soluzioni di assistenza sanitaria da remoto vengono adottate in un numero crescente di situazioni, sbloccando nuove capacità per il personale sanitario.

Per esempio, l’East Anglian Air Ambulance utilizza dispositivi mobili a ultrasuoni collegati alla postazione di cura per effettuare ecografie in volo; queste informazioni possono poi essere trasmesse direttamente alle squadre di emergenza.

Mentre in Europa i paramedici hanno recentemente iniziato a utilizzare FaceTime per comunicare via tablet con i medici durante i casi di emergenza dovuti a ictus.

Il lavoro a distanza sta diventando sempre più comune per il personale in prima linea.

Si registra una vera e propria crescita di strumenti software che consentono di lavorare da remoto, e i tablet si adattano perfettamente a questo scopo. Sempre più paramedici risparmiano tempo completando il lavoro di documentazione sul luogo dell’incidente, anziché compilarla in seguito.

2. Sistemi sanitari più integrati

Quali informazioni potrebbero aiutare a fornire un’assistenza migliore ai pazienti o a rendere più efficienti i servizi?

È probabile che il futuro dei servizi d’emergenza europei includa sistemi in grado di garantire una maggiore integrazione tra gli operatori d’ambulanza in prima linea e i servizi ospedalieri centrali.

La risposta di uno degli intervistati è stata: “In un mondo ideale, un dispositivo potrebbe decidere dove inviare il paziente, sapendo immediatamente quanti letti sono disponibili e quali specialisti si trovano dove”.

Un’altra organizzazione tedesca sta inoltre testando un sistema in cui un medico disponibile all’ufficio centrale può essere contattato dai medici in prima linea in qualsiasi momento per situazioni di emergenza.

I dispositivi mobili in grado di essere integrati con sistemi centrali, utilizzati per comunicare e trasferire dati in maniera rapida e sicura, saranno strumenti importanti per assicurare servizi d’ambulanza sempre più efficaci.

3. La sanificazione non è mai stata così fondamentale

La costante pulizia dei dispositivi è una criticità? Dispositivi più robusti potrebbero aiutare?

Per rispondere alla pandemia, nelle strutture sanitarie è stato fondamentale affinare ulteriormente la pulizia delle attrezzature.

Un intervistato ha ben descritto la portata del problema: “I dispositivi usati sulle ambulanze vengono immersi in soluzioni disinfettanti per pulirli. Devono quindi essere in grado di resistere”.

Panasonic TOUGHBOOK

I dispositivi rugged, che sono costruiti per resistere a requisiti di sanificazione sempre più esigenti, saranno ancora più cruciali per i servizi di emergenza. Per esempio, i tablet Panasonic ToughBook sono testati/certificati per essere utilizzati con i disinfettanti più comuni.

4. La crescente importanza della sicurezza dei dati

Dato il crescente furto di dati a danno dei pazienti, la sicurezza degli stessi è più importante che mai.

Un medico spiega: “I fornitori devono essere in grado di supportarci nella protezione e nella sicurezza dei dati dei pazienti – maggiori sono i trasferimenti di dati di questi ultimi, e maggiori sono i rischi”.

I dispositivi Android – secondo White Space Strategy – sono adatti ai servizi di emergenza per una serie di motivi:

  • Si adattano bene alle soluzioni su misura
  • Sono facili da utilizzare
  • Sono stati ampiamente migliorati nelle capacità di sicurezza dei dati del sistema operativo
  • È disponibile una vasta gamma di dispositivi

Un intervistato di un ospedale francese ha riassunto il tutto dicendo: “Android offre la maggior scelta sul mercato, e i dispositivi soddisfano tutte le nostre esigenze”.

Per il futuro – sottolinea White Space Strategy – sarà fondamentale lavorare con fornitori di mobile computing in grado di offrire il giusto sistema operativo per le proprie esigenze, oltre a dispositivi affidabili e adatti allo scopo, con un supporto a lungo termine.

Leggi tutti i nostri articoli su Panasonic

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

01health Steering Committee: sanità e ICT si incontrano e si confrontano

01health, piattaforma di comunicazione integrata del Gruppo Tecniche Nuove, è veicolo formativo e informativo della sanità digitale italiana e catalizzatore di un processo di diffusione di competenze e best practice del comparto

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php