Home Tecnologie Covid-19, blockchain è il comune denominatore delle aziende IT

Covid-19, blockchain è il comune denominatore delle aziende IT

La tecnologia blockchain è in ottima posizione per offrire un contributo importante nella lotta al coronavirus. Sono già diverse le iniziative avviate in questa direzione, anche da protagonisti del mondo IT, con Oracle e IBM in prima fila.

Solo due nomi tra i tanti. Importanti però anche a sottolineare una situazione insolita, non a caso finita nel mirino analitico di Global Data. «Nella sfida al Covid-19 le aziende del mondo IT stanno aumentando l’impegno in collaborazioni mirate a sviluppare nuove tecnologie, a partire dalle blockchain», si legge in una nota della società di ricerche.

Si fa infatti strada di quanto in questo momento la priorità sia l’urgenza nella messa a punto di nuove tecnologie, mettendo in secondo piano l’ambizione di arrivarci per primi o da soli.

kaspersky sanitarie

Non c’è tempo da perdere

Tra le prime lezioni impartite dal coronavirus, l’esigenza di adattare prontamente una soluzione di fronte a uno scenario in continuo mutamento. Quanto in pratica riescono a fare realtà attente e reattive come Netflix.

Distribuire l’onere della ricerca significa anche condividere la complessità dei problemi. I tempi della ricerca tradizionali legati a investimenti e obiettivi aziendali, non sono e probabilmente non saranno più sostenibili. Una potenziale risorsa come una blockchain deve diffondersi appena possibile, spiega Global Data.

La blockchain è infatti considerata una risposte potenzialmente ideale alle esigenze di affidabilità dei dati e delle piattaforme che li utilizzano. Il canale migliore per condividere conoscenze garantite e trovare supporto alle proprie teorie.

Proprio Oracle e IBM sono tra le più recenti dimostrazioni, contribuendo integrare dati sul Covid-19 disponibili dall’OMS e dal the CDC (Centers for Disease Control and Prevention).

covid 19 coronavirus

Anche le startup protagoniste della svolta blockchain

D’altra parte, anche il mondo startup si sta muovendo in questa direzione. HACERA ha costruito la blockchain MiPasa per aggregare e correlare dati raccolti da diverse piattaforme per metterle al servizio di ricercatori e scienziati.

Un altro esempio interessante è VirusBlockchain di PHBC (Public Health Blockchain Consortium) pensato per individuare e monitorare le zone dove il coronavirus resta sotto controllo o del tutto assente.

Aspetto più importante, secondo Global Data non si tratta di una situazione passeggera. La necessità di rilanciare l’economia, indurrà i grandi nomi del settore a mantenere ancora a lungo l’esempio di collaborazioni a lungo termine.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

01health Steering Committee: sanità e ICT si incontrano e si confrontano

01health, piattaforma di comunicazione integrata del Gruppo Tecniche Nuove, è veicolo formativo e informativo della sanità digitale italiana e catalizzatore di un processo di diffusione di competenze e best practice del comparto

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php