Home Tecnologie Intelligenza artificiale Intelligenza artificiale e ML le chiavi per i nuovi farmaci

Intelligenza artificiale e ML le chiavi per i nuovi farmaci

Fra le principali risorse a disposizione dei ricercatori  senza dubbio ci sono l’intelligenza artificiale e il machine learning, tecnologie oggi indispensabili nella ricerca di nuovi farmaci, come indica chiaramente Equinix.

Infatti, spesso si pensa che che l’innovazione sia la creazione di qualcosa di nuovo. Tuttavia, il più delle volte si verificano grandi scoperte quando i punti esistenti vengono collegati tra loro. Fu una serie di collegamenti di punti che portarono a una delle più importanti scoperte mediche del nostro tempo.

Questo non è diverso dal processo in cui l’intelligenza artificiale (AI) e l’apprendimento automatico (ML) vengono sfruttati per collegare i punti di dati o “data dot” per produrre nuovi insight. Per scoprire efficacemente le relazioni tra i diversi domini della conoscenza, tuttavia, queste tecnologie richiedono l’accesso a grandi e diversificati set di dati. Questa può essere una sfida in settori come quello sanitario e farmaceutico, dove i dati sono raccolti e conservati in luoghi diversi e considerati altamente sensibili. Ma facendo leva su un’architettura di dati distribuiti e interconnessi, i partecipanti agli ecosistemi sanitari digitali, come fornitori, assicuratori, governi, ricercatori e altri ancora, possono condividere le informazioni sui pazienti in modo sicuro e gratuito.

L’AI è valida solo quanto i dati che la alimentano, e questa è una sfida fondamentale per l’industria sanitaria. Sebbene le cartelle cliniche elettroniche (EHR), le riviste mediche e altre fonti di dati digitali siano in circolazione da diverso tempo, storicamente sono stati immagazzinati in infrastrutture IT centralizzate. E gran parte dei dati critici dei pazienti è stata bloccata in diversi sistemi di pagamento e di provider in vari stati e formati. Le future scoperte dipenderanno dalla condivisione sicura e gratuita di questi dati tra pazienti, dispositivi, fornitori di servizi sanitari, assicuratori, governi, ricercatori e altro ancora. Ciò richiede un ecosistema interconnesso distribuito che possa accelerare la collaborazione e lo scambio sicuro di dati tra i partecipanti all’ecosistema sanitario digitale. L’Indice di Interconnessione Globale (GXI) vol. 3, uno studio pubblicato da Equinix, delinea cinque semplici passi che si possono compiere per raggiungere questo stato di digital-ready.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

01health Steering Committee: sanità e ICT si incontrano e si confrontano

01health, piattaforma di comunicazione integrata del Gruppo Tecniche Nuove, è veicolo formativo e informativo della sanità digitale italiana e catalizzatore di un processo di diffusione di competenze e best practice del comparto

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php