Home Tecnologie Sicurezza Trend Micro, cosa serve alla sicurezza dell'healthcare nel cloud

Trend Micro, cosa serve alla sicurezza dell’healthcare nel cloud

Secondo Trend Micro, le organizzazioni sanitarie stanno aumentando la spesa per la migrazione al cloud, ma molte potrebbero sopravvalutare la propria capacità di proteggere questa tipologia di ambienti. Il dato emerge dallo studio Uncovering cloud security knowledge gaps in the healthcare sector

La ricerca di Trend Micro evidenzia come l’88% delle organizzazioni sanitarie abbia accelerato l’adozione del cloud a causa della pandemia. I tre motivi principali che hanno determinato la migrazione a infrastrutture basate sul cloud sono stati il lavoro da remoto, il risparmio sui costi e una migliore agilità IT.

Le migrazioni rapide nel cloud possono, però, lasciare le organizzazioni esposte a un più alto rischio di subire attacchi informatici e le aziende sanitarie hanno dichiarato che sono quattro le principali sfide che hanno dovuto affrontare nel momento in cui si sono spostate in ambienti cloud: mancanza di competenze – il 43% ha rivelato che la carenza di competenze è una barriera persistente alla migrazione verso le soluzioni di sicurezza in cloud.

Operazioni quotidiane – le maggiori sfide per la protezione dei workload in cloud sono impostare e gestire le policy (34%), applicare le patch e gestire le vulnerabilità (32%), oltre alle configurazioni errate (32%).

Aumento dei costi – dal momento della migrazione, il 43% ha speso di più per le spese in conto capitale e per il pagamento di servizi esterni, mentre il 39% ha speso di più per i costi operativi e di formazione. Responsabilità in materia di sicurezza: solo il 40% è sicuro di assolvere al proprio compito all’interno del modello di responsabilità condivisa del cloud

Trend Micro sottolinea che la migrazione al cloud non è semplice, ma può essere abilitata e migliorata utilizzando gli strumenti di sicurezza giusti.

Il settore sanitario è in prima linea nella lotta contro il COVID-19 e la trasformazione digitale può avere un impatto positivo sulla produttività e sull’assistenza ai pazienti in un momento critico come questo. Tuttavia, è essenziale considerare e proteggere la superficie possibile di attacco di un’infrastruttura digitale.

Utilizzando le giuste soluzioni pensate appositamente per il cloud, le organizzazioni sanitarie possono massimizzare i vantaggi del cloud senza mettere a rischio i sistemi mission-critical o i dati dei pazienti.

Questi strumenti possono anche ridurre al minimo le sfide in termini di competenze digitali, individuando le configurazioni errate, automatizzando l’applicazione di patch e la gestione dei criteri e integrando la sicurezza nei DevOps, sia in ambienti cloud che on-premise.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

01health Steering Committee: sanità e ICT si incontrano e si confrontano

01health, piattaforma di comunicazione integrata del Gruppo Tecniche Nuove, è veicolo formativo e informativo della sanità digitale italiana e catalizzatore di un processo di diffusione di competenze e best practice del comparto

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php