Diabete, l’automazione della cura a una svolta

Medtronic ha ricevuto il marchio CE per il sistema ibrido ad ansa chiusa MiniMed 670G, che eroga insulina basale h24 in maniera automatica e personalizzata per la cura del diabete.

Il sistema è stato approvato per il trattamento di persone con diabete di tipo 1 a partire dai 7 anni di età e sono già in corso gli studi per estendere l’indicazione all’uso in ulteriori popolazioni di pazienti.

Medtronic avvierà la commercializzazione del MiniMed 670G in alcuni paesi europei, tra cui l’Italia, a partire dall’autunno 2018, in accordo agli specifici requisiti regolatori locali.

Con la sua divisione diabete Medtronic collabora con la comunità mondiale per cambiare la gestione del diabete. L’obiettivo è trasformare la gestione estendendo l’accesso alle terapie, integrando l’approccio al paziente e migliorando l’outcome, per permettere alle persone con diabete di vivere in maggiore libertà e con un migliore stato di salute

Per Emanuele Bosi, docente di endocrinologia e direttore della diabetologia presso l’Ospedale e l’Università San Raffaele di Milano, «Si tratta di un’importante passo avanti verso la totale automazione nella gestione delle persone colpite da diabete di tipo 1. Una rivoluzione, in quanto il nuovo sistema deduce in modo indipendente quando e quanta insulina iniettare nel corpo, consentendo al paziente stesso di apportare modifiche in caso di necessità. Questo permette di stabilizzare automaticamente i livelli di glucosio, un importante traguardo che aspettavamo da tempo e che siamo felici di poter finalmente offrire ai nostri pazienti».

Un algoritmo per il diabete

La tecnologia SmartGuard e il sistema di monitoraggio in continuo del glucosio (CGM) Guardian Sensor 3 lavorano insieme per regolare automaticamente l’erogazione d’insulina basale e offrire protezione dalle ipoglicemie e iperglicemie, aiutando a migliorare il Time in Range (percentuale di tempo spesa nell’intervallo glicemico ottimale 70-180 mg/dL o 3.9–10 mmol/L).

Il Time in Range indica la percentuale di tempo che una persona con diabete di tipo 1 trascorre nell’intervallo glicemico ottimale di 70-180 mg/dL (3.9-10 mmol/L). L’obiettivo della gestione del diabete è aumentare il tempo trascorso in questo intervallo salutare e minimizzare i mutamenti del livello di glucosio verso l’alto o verso il basso

La tecnologia SmartGuard è un algoritmo che può adattarsi alla variabilità dei livelli di glucosio e auto-regolare automaticamente l’insulina basale per stabilizzarli.

L'algoritmo mima alcune delle funzioni di un pancreas sano e lavora proattivamente per aumentare il Time in Range gestendo i valori alti e bassi di glicemia.

Per Albino Bottazzo, Presidente della FAND - Associazione Italiana Diabetici,Il mondo dei pazienti diabetici ha grandi aspettative verso questo nuovo dispositivo, un sistema che può realmente facilitare il controllo quotidiano della patologia e, di conseguenza, regalare un pizzico di serenità in più”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here