Logistica sanitaria: Plurima rafforza la gestione documentale

Plurima, società esperta di gestione documentale e servizi di logistica sanitaria integrata, ha acquisito la maggioranza di Bridge Technologies, system integrator specializzato in gestione documentale massiva multicanale e soluzioni proprietarie e tecnologicamente avanzate di Document Management, Document Automation e Document Conversion.

L’acquisizione è finalizzata a creare una moderna e integrata offerta di servizi innovativi.

Fondata nel 1988 a Corciano (Perugia) dal Prof. Tito Carlo Marconi, attuale Presidente, e con sedi in tutta Italia, Plurima fa gestione documentale, servizi di esternalizzazione dei processi amministrativi, nella fornitura di servizi e processi tecnologici e di back office amministrativo, servizi di logistica sanitaria integrata, con gestione magazzini farmaceutici ed economali ed organizzazione e fornitura di trasporti sanitari. Fattura 23,5 milioni di euro (2017), ha 440 dipendenti, 160 mezzi, sei magazzini farmaceutici, quattro magazzini economali, come quello per I’Istituto Ortopedico Rizzoli.

Distributore Italiano di Compart AG e di Cartago Software GMBH, Bridge Technologies rappresenta in Italia il PDF/A Competence Center, la cooperazione internazionale di aziende per lo sviluppo e la diffusione dello standard ISO PDF/A.

Ai clienti enterprise, Bridge Technologies offre soluzioni integrate per migliorare la produttività aziendale e ottimizzare la gestione e la produzione delle comunicazioni, dei servizi e delle informazioni; per quanto riguarda le Pubbliche Amministrazioni e le grandi aziende, le soluzioni di Bridge Technologies consentono di raggiungere gli obiettivi prefissati attraverso una efficace gestione centralizzata dell’intero ciclo di vita delle comunicazioni.

Per Luca Marconi, Ad di Plurima, l’obiettivo della società è «continuare a crescere e innovare e, grazie a questa importante partnership, entriamo in maniera decisiva in un settore in forte espansione e con grandi potenzialità. I punti comuni del nostro gruppo e di Bridge Technologies sono la grande affidabilità delle soluzioni e la costante attenzione al cliente: questo ci rende ancor più soddisfatti dell’acquisizione che ci fa credere in una forte crescita per il futuro»

Bridge Technologies manterrà il proprio brand e il proprio headquarter rimarrà su Genova, beneficiando inoltre anche delle competenze, del know-how, del mercato, delle integrazioni organizzative e delle economie di scala di Plurima.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here