Home Tecnologie Tecnologia auto disinfettante per la gestione del post lockdown

Tecnologia auto disinfettante per la gestione del post lockdown

I ricercatori di due istituzioni accademiche specializzate in virologia e industria tessile tedesche, la Freie Universität di Berlino e l’Institut für Textiltechnik dell’università di Aachen, hanno confermato l’efficacia della tecnologia auto disinfettante che, una volta applicata su tessuti o superfici è capace di distruggere definitivamente il Covid-19.

La tecnologia, sviluppata dall’azienda svizzera Livinguard ha dimostrato la sua efficacia nel proteggere la popolazione nel momento in cui viene applicata sui tessuti che compongono una maschera.

La tecnologia creata dalla società di Zugo riesce a distruggere ininterrottamente i virus espirati, compreso il 99.9% del SARS-CoV-2, ossia il virus che causa il Covid-19.

I risultati scientifici degli istituti tedeschi coincidono con quelli ottenuti dall’Università dell’Arizona di Tucson.

Mascherine che adottano la tecnologia Livinguard sono utilizzate dalle forze dell’ordine Singapore, in Giappone, in Germania e negli Stati Uniti.

Oltre alle mascherine, la tecnologia d’igienizzazione costante di Livinguard può essere applicata su qualsiasi tessuto e su altre superfici, premettendone l’utilizzo in innumerevoli settori: da quello medico-sanitario, a quello dell’igiene personale, ai filtri d’aria per gli impianti e molto altro, favorendo così una ripresa sicura post-Covid in qualunque ambiente.

La tecnologia antivirale Livinguard

Il principio alla base della Livinguard technology è applicare una carica positiva a livello molecolare sulle superfici dei tessuti.

Quando i microbi entrano in contatto con queste cariche positive, le cellule microbiche, che hanno carica negativa, vengono eliminate, portando così alla distruzione permanente dei microorganismi.

A differenza di alternative a base metallica come l’argento, lo zinco o il rame che possono essere dannose per l’ambiente e che, se applicate sulle mascherine, possono avere delle implicazioni sulla salute, la tecnologia Livinguard è risultata sicura sia per la pelle che per i polmoni.

Inoltre la tecnologia Livinguard ha un’efficacia distruttiva continua e permette di riutilizzare le maschere per più di 210 volte.

La ricerca scientifiche condotta dalla Freie Universität Berlin è consultabile cliccando qui.

La ricerca scentifica della ITA RWTH Aachen è consultabile cliccando qui. 

Le maschere che sfruttano la tecnologia Livinguard sono disponibili e attualmente sono prodotte in Portogallo, Israele, Sri Lanka, Jordania, UAE, India e Cina.

In Italia la produzione è curata dalla novarese da Clarion Living. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

01health Steering Committee: sanità e ICT si incontrano e si confrontano

01health, piattaforma di comunicazione integrata del Gruppo Tecniche Nuove, è veicolo formativo e informativo della sanità digitale italiana e catalizzatore di un processo di diffusione di competenze e best practice del comparto

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php