Home Tecnologie Ubt, la biomedica umbra alla conquista dell'Europa

Ubt, la biomedica umbra alla conquista dell’Europa

Ubt (Umbria Bioengineering Technologies), azienda biomedica che sviluppa e commercializza innovativi dispositivi di imaging medico, ha ricevuto il premio ‘Inspiring Client Journey‘. Altre due Pmi europee, una francese e una olandese, si sono aggiudicate il premio Enterprise Europe Network per il 2021.  Il premio è stato annunciato dalla Commissione Europea e dalla European Innovation Council and SMEs Executive Agency nel corso della Network’s annual conference.

Il premio viene assegnato ad aziende che mostrano una visione innovativa, una capacità di adattarsi in tempi difficili e un uso efficace dei servizi per l’internazionalizzazione alle imprese dell’UE. Tre le categorie: “Stepping Ahead”, “Recovery” e “Inspiring Client Journey”.

Sabatino Tiberi,
Sabatino Tiberi,, CEO di Ubt. Copyright: European Commission 2021

L’Enterprise Europe Network è finanziata dall’UE ed è la più grande rete di supporto al mondo per le PMI con ambizioni internazionali. Aiuta le imprese a innovare, digitalizzare e crescere in modo più sostenibile in Europa e oltre.

I finalisti di quest’anno includevano start-up e PMI appartenenti a diversi mercati. Fra questi l’industria medicale, tessile e della moda, la robotica, i prodotti farmaceutici, il settore agroalimentare, il trattamento delle acque reflue e la tecnologia laser all’avanguardia.

L’italiana Ubt ha ricevuto il premio ‘Inspiring Client Journey’. L’azienda biomedica, che sviluppa e commercializza innovativi dispositivi di imaging medico basati su una tecnologia all’avanguardia a microonde. Questo evita l’utilizzo delle pericolose radiazioni ionizzanti., Ubt è il miglior esempio di risultato positivo per le Pmi, beneficiando con successo dei servizi della Rete per l’internazionalizzazione e la crescita.

Sviluppumbria, organizzazione locale membro della Enterprise Europe Network nella Regione Umbria, ha seguito Ubt lungo il percorso, sin dai primi passi sei anni fa, supportandola nell’accesso ai finanziamenti europei per la ricerca e l’innovazione nell’ambito del programma Horizon 2020. La Rete ha anche assistito Ubt nel lancio sul mercato di MammoWave, l’innovativa soluzione per una mammografia senza raggi X.
Prestigiosi ospedali italiani, spagnoli e tedeschi hanno svolto i test medici, grazie ai finanziamenti dell’Unione Europea.

ubt team

Ubt, un successo tecnologico umbro-europeo

Ne abbiamo parlato con Gianluigi Tiberi, Co-founder e Responsabile R&D di Ubt. Tiberi non ha naturalmente nascosto il proprio orgoglio per il premio ricevuto. Il supporto concreto ottenuto da Sviluppumbria ed EEC è stato fondamentale per Ubt. Raccogliere i fondi necessari non sarebbe probabilmente neppure stato possibile senza il sostegno concreto delle istituzioni europee.

Una bella storia, quella di Ubt. Una storia che racconta come la realtà sia molto diversa da quella narrata da un certo populismo, che vede nell’Europa una sorta di nemico. UBT dimostra che è vero l’esatto opposto: i fondi europei arrivano dove (soprattutto in Italia) è difficile ottenere finanziamenti senza adeguate garanzie patrimoniali. Peraltro, finanziare idee concrete e progetti promettenti è una delle missioni dell’Unione Europea, e nel caso di Ubt ha funzionato benissimo.

Tra le tappe fondamentali del percorso di Ubt, la partecipazione con successo ad Horizon2020 in cui la società umbra si è aggiudicata importanti finanziamenti (oltre 2 milioni di euro) nell’ambito dello SME Instrument fase 1 e fase 2 e del FET-Future Emerging Technologies.

Inoltre, Tiberi ha spiegato che Sviluppumbria ha messo a disposizione anche servizi di coaching, fondamentali ad esempio nella realizzazione del business plan. Tutti elementi non secondari, per la buona riuscita di un progetto anche e soprattutto imprenditoriale.
D’altra parte, il fondatore di Ubt ha ben chiare le prospettive internazionali di MammoWave. Infatti il solo mercato interno italiano, sarebbe troppo piccolo (almeno inizialmente) per sostenere la crescita della società.

brainwave

Il futuro risponde al nome di BrainWave

Se il presente di Ubt è MammoWave, certamente la società umbra non vuole fermarsi alla prima idea.
Il futuro è già in costruzione, e risponde al nome di BrainWave. Si tratta di un dispositivo innovativo per il rilevamento e la classificazione dell’ictus cerebrale basato sull’imaging a microonde.

BrainWave potrà essere facilmente adattato all’ambulanza, consentendo di effettuare l’esame prima dell’arrivo del paziente in ospedale. La possibilità di una classificazione dell’ictus cerebrale in fase pre-opedaliera può prevenire lo sviluppo della maggior parte delle conseguenze negative legate all’ictus stesso.
Così, Ubt dimostra di saper fare tesoro di una propria brillante idea. Un perfetto esempio di moderna imprenditoria. Così applicando le proprie tecnologie a nuovi progetti innovativi, Ubt punta diritto al successo.
Ultimo ma non meno importante, contribuendo a preservare la salute di tutti noi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

01health Steering Committee: sanità e ICT si incontrano e si confrontano

01health, piattaforma di comunicazione integrata del Gruppo Tecniche Nuove, è veicolo formativo e informativo della sanità digitale italiana e catalizzatore di un processo di diffusione di competenze e best practice del comparto

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php