Home Al bioprinting servono aziende nuove

Al bioprinting servono aziende nuove

Nano Dimension Ltd, azienda israeliana specializzata nella 3D Printed Electronics, ha annunciato oggi che formerà una nuova filiale per passarle le sue attività nel campo del bioprinting.

A livello generale la società di analisi inglese IDTechEx prevede il mercato del bioprinting in 3D crescerà rapidamente, passando da una dimensione di mercato 481mila dollari di due anni fa fino a 6 miliardi di dollari previsti per il 2024.

Compito della nuova filiale della casa israeliana sarà dunque accelerare la ricerca e sviluppo nel settore.

Come precedentemente riportato da Nano Dimension, l’attuale capitale non verrà utilizzato per le attività della filiale.

Bioprinting, esperimenti riusciti

Qualche mese fa Nano Dimension aveva annunciato di aver portato a termine una prova di stampa 3D con bio inchiostro contenente cellule staminali.

I test di fattibilità hanno infatti dimostrato la possibilità di stampare tessuti derivati da cellule staminali vitali.

Il processo utilizza la stessa tecnologia di stampa 3D a getto d’inchiostro sviluppata da Nano Dimension.

È stato così che non poche aziende hanno manifestato interesse per la tecnologia di bioprinting proposta dalla società israeliana.

Di conseguenza il consiglio di amministrazione della società ha approvato il passaggio di questa attività a una nuova entità separata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

01health Steering Committee: sanità e ICT si incontrano e si confrontano

01health, piattaforma di comunicazione integrata del Gruppo Tecniche Nuove, è veicolo formativo e informativo della sanità digitale italiana e catalizzatore di un processo di diffusione di competenze e best practice del comparto

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php