Home Tecnologie Apple presenta uno studio sulla salute dell'udito

Apple presenta uno studio sulla salute dell’udito

L’Apple Hearing Study presenta nuovi dati di migliaia di partecipanti negli Stati Unit,i nel tentativo di aiutare le persone a comprendere meglio la loro salute uditiva.

L’Apple Hearing Study è uno degli studi avviati all’interno dell’app Research che sta aiutando a democratizzare il modo in cui viene condotta la ricerca medica, offrendo ai clienti Apple la possibilità di partecipare a ricerche innovative utilizzando tecnologie che hanno già fatto parte della loro vita quotidiana.

Lo studio è stato condotto in collaborazione con la School of Public Health dell’Università del Michigan e i dati vengono condivisi con l’iniziativa Make Listening Safe dell’Organizzazione mondiale della sanità.
Entro il 2050, l’OMS stima che oltre 700 milioni di persone in tutto il mondo sperimenteranno una grave perdita dell’udito. Il 3 marzo è designato come Giornata mondiale dell’udito, amplificando un appello globale per affrontare la perdita dell’udito e problemi correlati. L’udito ridotto può influire sulla salute e sul benessere di una persona in molti modi, ad esempio contribuendo a ridurre la comunicazione, sentimenti di isolamento, solitudine e ritiro.

L’Apple Hearing Study consente agli utenti di partecipare e contribuire ai loro dati sulla salute dell’udito a lungo termine dal loro Apple Watch e iPhone, consentendo la partecipazione allo studio su una scala mai vista prima.
Le nuove intuizioni generate sfruttando questi dati senza precedenti dimostrano che il 25% dei partecipanti sperimenta un’esposizione acustica ambientale media giornaliera (che può includere traffico, macchinari, trasporto pubblico e così via) superiore al limite raccomandato dall’OMS.
Inoltre, quasi il 50% dei partecipanti ora lavora, o ha già lavorato, in un ambiente di lavoro rumoroso. Poiché l’esposizione al rumore ha mostrato un impatto sull’udito, è importante essere consapevoli dell’ambiente circostante.
Il controllo dei livelli di rumore con l’app Rumore su Apple Watch può essere un modo efficace per essere più consapevoli dell’esposizione al suono.
L’esposizione settimanale media delle cuffie per un partecipante su 10 è superiore al limite raccomandato dall’OMS. Sebbene brani orecchiabili possono essere allettanti, gli ascoltatori dovrebbero considerare l’ascolto di musica e altri media al volume più basso possibile.

apple udito
L’app Rumore su Apple Watch può inviare notifiche che avvisano gli utenti quando i livelli di rumore ambientale potrebbero influire sulla salute dell’udito.
A circa il 10% dei partecipanti allo studio sull’udito Apple è stata diagnosticata una perdita dell’udito da un professionista. Di questi, il 75% non utilizza supporti assistivi come apparecchi acustici o impianti cocleari, anche se tali dispositivi possono aiutare a ridurre gli impatti della perdita dell’udito.
Secondo i dati raccolti utilizzando i test dell’udito dello studio, il 20% dei partecipanti ha una perdita dell’udito rispetto agli standard dell’OMS e il 10% ha una perdita dell’udito coerente con l’esposizione al rumore.
Quasi il 50% dei partecipanti non si è sottoposto a test dell’udito da un professionista da almeno 10 anni. E il 25% dei partecipanti sperimenta ronzio nelle orecchie un paio di volte alla settimana o più, il che potrebbe essere un segno di danni all’udito. Tutti dovrebbero far controllare periodicamente la salute dell’udito da un medico specialista.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

01health Steering Committee: sanità e ICT si incontrano e si confrontano

01health, piattaforma di comunicazione integrata del Gruppo Tecniche Nuove, è veicolo formativo e informativo della sanità digitale italiana e catalizzatore di un processo di diffusione di competenze e best practice del comparto

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php