Home Tecnologie App Come Apple migliorerà la gestione della salute con iPhone e Watch

Come Apple migliorerà la gestione della salute con iPhone e Watch

Protagonisti principali della Wwdc 2021, l’evento annuale di Apple dedicato agli sviluppatori, sono state indubbiamente le nuove versioni dei sistemi operativi, a partire da iOS 15, il nuovo software di iPhone: sin dal keynote d’apertura è stato però dato ampio spazio al fondamentale tema della salute.

Quello della salute digitale e connessa è un campo su cui Apple è attiva da molto tempo, con funzionalità, soluzioni e iniziative.

All’ultima Wwdc, Apple ha mostrato in anteprima le informazioni su salute e benessere che saranno a disposizione dell’utente con gli aggiornamenti in arrivo, oltre a nuovi strumenti per assistere i familiari.

Partiamo da quest’ultimo punto, con la condivisione dei dati sanitari.

Apple salute

Con iOS 15 (di cui Apple ha rilasciato l’anteprima beta per sviluppatori e che arriverà in autunno nella versione finale) l’utente potrà decidere di rendere visibili in modo sicuro i propri dati su salute e benessere ad una persona di fiducia. Potrà permettere a questa persona di avere conversazioni più informate e di offrire supporto, anche a distanza, riuscendo a seguire avvisi importanti e cambiamenti nel corso del tempo.

L’app Salute include un nuovo pannello Condivisione che permette di condividere privatamente i dati con una persona di fiducia o un operatore sanitario.

Apple fa alcuni esempi, tra cui: un genitore anziano che invia i dati sull’attività fisica o sul cuore a un familiare; una coppia che sceglie di condividere le informazioni sul periodo fertile per pianificare una gravidanza; una persona affetta da Parkinson che vuole comunicare i dati sulla mobilità con un fisioterapista.

Apple salute

In ogni caso, l’utente ha sempre il pieno controllo su quali dati condivide e con chi. I dati condivisi vengono inoltre presentati a chi li riceve con evidenziate le informazioni e i trend più importanti.

Sottolinea ancora Apple: parlare in modo approfondito delle attività quotidiane durante una visita medica è una parte fondamentale dell’iter di cure, ma a volte è difficile ricordare ogni dettaglio.

Con il consenso dell’utente, l’app Salute memorizza tutte le informazioni importanti, aiutando a tenere traccia di cosa succede al paziente tra una visita medica e la successiva.

Negli Stati Uniti gli utenti possono ora scegliere di condividere con il proprio medico alcuni dati relativi alla propria salute, come battito cardiaco, cadute rilevate, ore di sonno o minuti di attività fisica. Nei centri medici che partecipano all’iniziativa, un medico può consultare i dati dell’app Salute di Apple che l’utente sceglie di condividere direttamente nel sistema elettronico di cartelle sanitarie.

L’app Salute aggiunge le analisi dei trend per 20 tipologie di dati, fra cui battito cardiaco a riposo, ore di sonno o livelli di allenamento cardio. In questo modo, l’utente può monitorare più facilmente l’evoluzione di un determinato parametro.

Apple salute

Per chi vuole tenere d’occhio i propri dati nel corso del tempo, Trend mette in evidenza in modo intelligente e proattivo i cambiamenti importanti, mostrando le informazioni in una maniera facilmente comprensibile.

L’utente può tenere schede sui suoi obiettivi, per esempio aumentare la distanza di corsa o i minuti di meditazione. E per chi vuole controllare informazioni in ambiti diversi, per esempio il livello di insulina, l’analisi dei trend si applica anche ai dati raccolti da dispositivi di terze parti collegati all’app Salute.

Con notifiche opzionali, Trend può evidenziare cambiamenti a lungo termine nello stato di salute, così l’utente può rallegrarsi del raggiungimento di un obiettivo o discuterne con il medico o il team che gli offre assistenza.

Un altro aspetto che Apple ha cercato di affrontare con gli strumenti digitali è la stabilità della camminata.

Apple salute

Ogni anno, ha evidenziato l’azienda, più di 37 milioni di persone cercano assistenza medica dopo una caduta, che spesso può rappresentare l’inizio di problemi più seri e portare alla perdita della propria indipendenza.

Walking Steadiness (“Stabilità della camminata”) su iPhone è – ha dichiarato Apple – la prima funzione di questo tipo a giungere sul mercato. Essa registra importanti dati di mobilità mentre l’utente cammina con il proprio iPhone per offrire informazioni sul rischio di caduta.

Attualmente il rischio di caduta viene valutato da chi fornisce assistenza medica tramite un questionario e una valutazione fatta di persona. La funzione Stabilità della camminata offre in più la possibilità di registrare i movimenti quotidiani e li classifica nell’app Salute (equilibrio normale, scarso o molto scarso) aiutando così l’utente a intraprendere azioni che riducano il rischio di cadute.

Apple salute

La funzione Walking Steadiness fa ricorso ad algoritmi personalizzati per valutare equilibrio, stabilità e coordinazione tramite i sensori di movimento integrati di iPhone. Primo nel suo genere, questo parametro è stato stabilito attingendo a dati reali dell’Apple Heart and Movement Study, che ha coinvolto oltre 100.000 persone di tutte le età ed è il più grande set di dati mai usato per studiare il rischio di caduta, ha sottolineato l’azienda.

Oltre ad avvisare di un possibile rischio di caduta, la funzione aiuta l’utente a raggiungere i suoi obiettivi di stabilità. L’utente può infatti scegliere di ricevere una notifica quando il punteggio è basso o molto basso ed essere indirizzato verso esercizi curati e basati su metodi scientificamente provati, che aiutano a migliorare forza ed equilibrio.

La privacy è fondamentale nella progettazione e nello sviluppo di tutte le funzioni per la salute di Apple, ha sottolineato l’azienda che anche al tema della riservatezza dei dati ha dedicato ampio spazio alla Wwdc.

I dati relativi alla salute restano sotto il controllo dell’utente, che può scegliere quali condividere e con chi, ha ribadito l’azienda. Inoltre, i dati sono sempre criptati, sia quando sono in transito sia quando rimangono sul dispositivo dell’utente protetto da un codice di accesso, da Face ID o da Touch ID. Apple non ha accesso a queste informazioni quando l’utente sceglie di condividere i dati con i propri cari o con il medico.

Apple salute

Sono poi in arrivo ulteriori miglioramenti per la salute e il benessere con i prossimi aggiornamenti dei sistemi operativi Apple.

Health Records su iPhone migliora l’esperienza semplificando l’accesso ai risultati delle analisi di laboratorio.

Con watchOS 8, Apple Watch può misurare la frequenza respiratoria, cioè il numero di respiri al minuto, durante il sonno. L’utente può consultare queste informazioni nell’app Salute e ricevere una notifica quando viene rilevato un trend significativo.

La nuova app Mindfulness in watchOS 8 include un esercizio di respirazione profonda e un altro semplice metodo per mantenere calma e controllo. Le sessioni di Respirazione consentono all’utente di rallentare il ritmo e concentrarsi, e presentano una nuova animazione. Sono in arrivo anche nuove sessioni Riflessione, un modo per meditare e concentrarsi su pensieri positivi.

Infine, Apple ha annunciato che con iOS 15 verrà resa disponibile in tutto il mondo un’opzione aggiuntiva per memorizzare i certificati di vaccinazione e i risultati delle analisi direttamente nell’app Salute.

Anche se il centro medico non supporta la funzione Health Records, potrà comunque consentire di scaricare il certificato di vaccinazione anti Covid-19 o i risultati delle analisi da un browser online o con un codice QR in modo da potervi accedere facilmente in qualsiasi momento.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

01health Steering Committee: sanità e ICT si incontrano e si confrontano

01health, piattaforma di comunicazione integrata del Gruppo Tecniche Nuove, è veicolo formativo e informativo della sanità digitale italiana e catalizzatore di un processo di diffusione di competenze e best practice del comparto

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php